Discover
Start a collection Search

mario_filippini

31 contributions 1 participating

contributions participating
Accidenti!  gridò

"Accidenti!" gridò.
Amaranta, che cominciava a mettere la roba nel baule, credette che l'avesse punta uno scorpione.
"Dov'è?" chiese spaventata.
"Cosa?"
"La bestia!" spiegò Amaranta.
Ursula si mise un dito sul cuore.
"Qui!" disse.

I morti non tornano   disse

"I morti non tornano," disse. "Il fatto è che non sopportiamo il peso della coscienza."

La trovarono morta il mattino del giovedí santo

La trovarono morta il mattino del giovedí santo. L'ultima volta che l'avevano aiutata a calcolare la sua età, ai tempi della compagnia bananiera, era risultato che doveva avere tra i centoquindici e i centoventidue anni.

Cosa vuole   mormorò   il tempo passa

"Cosa vuole," mormorò, "il tempo passa."
"Così è," disse Ursula, "ma non tanto."

Addio  Gerineldo  figlio mio   gridò

"Addio, Gerineldo, figlio mio," gridò. "Salutami la mia gente e dille che ci vedremo quando spioverà."
Aureliano Secondo la aiutò a rimettersi a letto, e con la sgarbatezza con cui la trattava sempre le chiese che senso aveva quell'addio.
"È vero," disse Ursula. "Non sto aspettando altro che la pioggia smetta per morire."

Come sta  colonnello?  gli disse passando

"Come sta, colonnello?" gli disse passando.
"Così," rispose. "Aspetto che passi il mio funerale."

100 Ads #6106142

..... che tutto quello che vi era scritto era irripetibile da sempre e per sempre, perché le stirpi condannate a cent'anni di solitudine non avevano una seconda opportunità sulla terra.

Anni dopo  nel suo letto di agonia  Aureliano Secondo si sarebbe ricordato de...

Anni dopo, nel suo letto di agonia, Aureliano Secondo si sarebbe ricordato del piovigginoso pomeriggio di giugno in cui entrò nella stanza da letto per conoscere il suo primo figlio. Benché fosse languido e piagnucolone, senza niente di un Buendìa, lui non ci penso su due volte a dargli il nome. "Si chiamerà José Arcadio," disse.

Il colonnello Aureliano Buendìa promosse trentadue sollevazioni armate e le p...

Il colonnello Aureliano Buendìa promosse trentadue sollevazioni armate e le perse tutte. Ebbe diciassette figli maschi da diciassette donne diverse, che furono sterminati l'uno dopo l'altro in una sola notte, prima che il maggiore compisse trentacinque anni. Sfuggì a quattordici attentati, a settantatré imboscate e a un plotone di esecuzione. Sopravvisse a una dose di stricnina nel caffé che sarebbe bastata ad ammazzare un cavallo.

Chiedeva di lui ai morti di Riohacha  ai morti che arrivavano dalla Valle di ...

Chiedeva di lui ai morti di Riohacha, ai morti che arrivavano dalla Valle di Upar, a quelli che arrivavano dalla palude, e nessuno lo informava, perché Macondo fu un villaggio sconosciuto ai morti, finché arrivò Melquíades e lo indicò con un puntino nero sulle variopinte mappe della morte.

Si sentì dimenticato  non con la dimenticanza rimediabile del cuore  ma con u...

Si sentì dimenticato, non con la dimenticanza rimediabile del cuore, ma con un'altra dimenticanza più crudele e irrevocabile che egli conosceva assai bene, perché era la dimenticanza della morte.