Discover
Start a collection Search

saveriopuccia

58 contributions 1 participating

contributions participating

Cu arrobba picca va an galera, cu arrobba assai fa carriera.

(Chi ruba poco va in galera, chi ruba tanto fa carriera.)

A minchia 'nto culu 'i l'autri è nfilu 'i capiddu.

(Le disgrazie altrui sono poca cosa.)

Ci rissi u succi a nuci: rammi tiempu ca ti piecciu.

(Disse il topo alla noce: dammi tempo che prima o poi riuscirò ad aprirti.)

Futti futti ca Diu piddona tutti.

Quanti danni fa n'cretinu mancu u puorcu nto iaddinu.

Cu accurza allonga e cu allonga accurza
(Chi vuole fare le cose in fretta alla fine perde più tempo.)

Contra a' furtuna nun vali sapiri.

(Contro la fortuna non vale il sapere.)

Ci rissi u sceccu o liuni tu si re senza vastuni, si feroci e prepotenti ma di sutta nun naii nenti...

(Tutto fumo niente arrosto.)

A lavari la testa a lu sceccu si perdi acqua, sapuni e tempu.
(A lavare la testa all'asino perdi acqua, sapone e tempo.)

I guai ra pignata i sapi sulu a cucciara ca li rrumina.

A pignata taliata, nun pò vugghiri mai.

(La pentola guardata non bolle mai.)

Cu nasci tunnu un' pò moriri quadratu.
(Chi nasce tondo non può morire quadrato.)